Dettaglio Gara
  • ACCORDO QUADRO PER LA FORNITURA DI ARREDI E ATTREZZATURE PER LE NECESSITA’ DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MESSINA

    Data Pubblicazione: 2016-12-29 00:00:00
    Data Scadenza: 2017-02-14 12:30:00
    Data prima seduta pubblica: 2017-02-16 10:00:00
    Importo (iva esclusa): € 1.607.765

Informazioni di dettaglio gare

Avviso - Avviso di pubblicazione chiarimenti nella sezione Faq
AVVISO - Avviso di pubblicazione chiarimenti nella sezione Faq
AVVISO - Avviso di pubblicazione chiarimenti nella sezione Faq
AVVISO PUBBLICAZIONE DECRETO NOMINA SEGGIO DI GARA E COMMISSIONE GIUDICATRICE - Si comunica che nella sez. allegati è stato pubblicato il decreto n. 350/2017 di nomina del seggio di gara e della commissione giudicatrice e i curriculum dei componenti della predetta commissione
Avviso prosecuzione operazioni di gara - Le operazioni di gara proseguiranno in seduta pubblica presso i locali del Dipartimento Amm.vo. Attività negoziale e Servizi generali giorno 02/03/2017 ore 9:00
AVVISO - Si comunica che è stato pubblicato il provvedimento di ammissione ai sensi dell'art. 29 del D. Lgs. n. 50/2016
Avviso prosecuzione operazioni di gara commissione giudicatrice - Si comunica che giorno 10/03/2017 alle ore 08:30 nei locali del Dipartimento Ammnistrativo Attività Negoziale e Servizi generali si riunirà prima in seduta pubblica e successivamente in seduta riservata la Commissione giucatrice nominata con DD. 350/2017
AVVISO PUBBLICAZIONE DECRETO SOSTITUZIONE COMPONENTE COMMISSIONE GIUDICATRICE - Si avvisa che è stato pubblicato il decreto di sostituzione dell'arch. Carmelo Savoca con l'arch. Santi Settimo e il Curriculum vitae di quest'ultimo
Descrizione Documento
Delibera di autorizzazione - Delibera del 30/12/2015 prot. n. 3315 del 21/01/16 20161215090659Punto_XX_C_A__30_12_15.pdf
Istanza di partecipazione - Mod. A.1 20161215092051Modulo_A_1_Istanza_di_partecipazione.pdf
Dichiarazione sostitutiva - Mod. A.2 20161215092303Modulo_A_2_Dichiarazione_sostitutiva.pdf
Dichiarazione di idoneità morale - Modulo A.3 20161215092930Modulo_A_3_Dichiarazione_idoneit_morale.pdf
Dichiarazione eventuali cessati - Mod. A.3.1 20161215093140Modulo_A_3_1_Dichiarazione_eventuali_cessati.pdf
Dichiarazione C.C.I.A.A. - Modulo A.4 20161215093341Modulo_A_4_Dichiarazione_CCIAA.pdf
Elenco forniture - Mod. A.4.1 20161215093437Modulo_A_4_1_Elenco_forniture.pdf
Dichiarazione protocollo legalità - Mod. A.5 20161215093521Modulo_A_5_Dichiarazione_Protocollo_Legalit_.pdf
Dichiarazione Pantouflage - Mod.A.6 20161215093614Modulo_A_6_Dichiarazione_Pantoflage.pdf
Dichiarazione di conformità - Mod.A.7 20161215093711Modulo_A_7_Dichiarazione_di_conformit_.pdf
Offerta esecuzione forniture - Mod.C.1 20161215093758Modulo_C_1_Offerta_esecuzione_forniture.pdf
Offerta garanzia - Mod. C.2 20161215093825Modulo_C_2_Offerta_garanzia.pdf
Documento Unico di Gara Europeo - Modello edittabile 20161215093921Modello_di_formulario_DGUE_editabile.doc
Relazione illustrativa - Tav. 01 20161215114736TAV_01_Relazione_Tecnica_A_Q_Forniture.pdf
Corografia - Tav. 02 20161215114818Tav_02_Corografia.pdf
Planimetria generale Polo Città - Tav. 03 20161215114908Tav_03_Plan_Gen_Polo_Citta.pdf
Planimetria generale Polo Annunziata - Tav. 04 20161215115035Tav_04_Polo_Annunziata.pdf
Planimetria generale Polo Papardo - Tav. 05 20161215115115Tav_05_Plan_Gen_Polo_Papardo.pdf
Capitolato Speciale d'Appalto - Tav. 06 20161215115248TAV_06_CSA_Forniture_rev_Nuovo_Codice_fto_dgt.pdf
All. 1 Elenco Fabbricati al capitolato speciale d'Appalto - Tav. 07 20161215115323TAV_07_CSA_all_1_Elenco_immobili.pdf
Modulo Offerta prezzi - Tav. 08.1 20161215115559TAV_08_1_Modulo_offerta_prezzi_Rev_02.pdf
Cronoprogramma forniture - Tav. 09 20161215115731TAV_09_Cronoprogramma_AQ_Forniture.pdf
DUVRI - DUVRI 20161215115802DUVRI_AQ_arredi_14_novembre_2016_1_firmato.pdf
Disciplinare di gara - Disciplinare 20161229120132DISCIPLINARE_DI_GARA_FIRMATO.pdf
Bando GUUE - Bando GUUE 201612291202232016_OJS249_457351_it_ts.pdf
Schede tecniche descrittive arredi e attrezzature - Tav. 08 20170112130608TAV_08_Schede_tecniche_descrittive_rev_1.pdf
Decreto nomina seggio di gara e commissione giudicatrice - DD. n. 350 del 15/02/2017 20170216075605D_D_NOMINA_COMMISSIONE.pdf
Curriculum componente commissione giudicatrice - curriculum prof. Massimo Villari 20170216075832Curriculum_prof_Massimo_Villari.pdf
Curriculum componente commissione giudicatrice - Curriculum prof.ssa Chiara Borsellino 20170216075913Curriculum_prof_Chiara_Borsellino.pdf
Curriculum componente commissione giudicatrice - Curriculum arch. Carmelo Savoca 20170216075955Curriculum_arch_Carmelo_Savoca.pdf
Provvedimento di ammissione/esclusione partecipanti - Provvedimento prot. n. 16492 del 03/03/17 20170303131159Provvedimento_Ammiss_ed_Esclus.pdf
Decreto sostituzione componente commissione giudicatrice - DD. n. 644 del 22/03/2017 prot. n. 21553 20170322132548DD_sostituzione_componente.pdf
Curriculum componente commissione giudicatrice - Curriculum arch. Santi Settimo 20170322132638Curriculum_vitae_Arch_Santi_Settimo.pdf
  • D:
    1) Vs punto A.4.b. del disciplinare di Gara: viene richiesta dichiarazione sul fatturato specifico agli ultimi tre esercizi (2013-2014-2015) nel settore di attività oggetto dell’appalto. Chiediamo se tale valore è da intendersi per prodotti analoghi a quelli richiesti o per tipologia di prodotti in senso lato.
    R:

    In ordine al punto 1) Il disciplinatre di gara al punto A.4.b. prevede che "l'operatore economico dovrà dimostrare di possedere nell'ultimo triennio (2013-2014-2015) un fatturato minimo annuo pari all'importo stimato per l'Accordo Quadro; dovrà dimostrare , altresì, il possesso di unn fatturato minimo annuo nell'ultimo triennio nel settore di attività oggetto dell'appalto pari al 60% dell'importo stimato per l'Accordo Quadro".

    Pertanto, il fatturato annuo richiesto nella misura almeno pari al 60% dell'importo stimato per l'Accordo Quadro deve intendersi riferito alla tipologia di prodotti analoghi a quelli oggetto della procedura, specificati all'art. 4 del CSA (tAV.06) E PRECISAMENTE:

    1.-Arredi per spazi studenti

    2.- Sedute

    3.- Arredi per aule universitarie

    4.- Attrezzature audio-video

    5.- Arredi per aule magne

    6.- Arredi e Attrezzature per laboratori didattici

    7.- Arredi per spazi comuni

    8.- Arredi e attrezzature per aule didattiche speciali

    9.- Accessori bagno

    10.- Segnaletica per aule

  • D:
    2)Nel Vs allegato “Schede tecniche descrittive” viene riportata per alcuni prodotti la dicitura “DA CAMPIONARE”. Si chiede se tali prodotti debbano essere campionati prima della scadenza della gara o l’eventuale campionatura verrà richiesta in un secondo momento da parte vostra. Nel caso in cui i prodotti debbano essere campionati prima del 14/02/2017 (scadenza della procedura) chiediamo ci venga indicato l’indirizzo di consegna e di installazione dei campioni.
    R:

    In ordine al punto 2) si precisa che l'onere della campionatura è esclusivamente in capo alla ditta aggiudicataria in fase di esecuzione del contratto

  • D:

    3) Chiediamo se il 60% dell'importo stimato deve essere posseduto per ciascuna tipologia delle voci elencate nel precedente chiarimento di cui al punto 1), oppure nel loro complessivo.

    R:

    Con riferimento al punto  3) Non è richiesto dimostrare il possesso di fatturato per ciascuna delle voci relative alla tipologia di prodotti analoghi, specificati all'art. 4 del CSA, ma il possesso di un fatturato complessivo (riferito ad almeno una tipologia riportata nel richiamato art. 4 del CSA)n nella misura non inferiore al 60% dell'importo stimato per l'Accordo Quadro.

  • D:

    4) Nel CSA è richiesta la pre-installazione. Cosa si intende?

    R:

    La pre-installazione, laddove possibile, consiste nella facoltà della Stazione Appaltante di richiedere, preventivamente alla consegna, l'assemblaggio di parti o di componenti della fornitura allo scopo di limitare i tempi di montaggio in sito ed installazione definitiva.

  • D:

    All'art. 10 del CSA è richiesto il supporto alla progettazione: Si chiede: può riferirsi anche alla necessità di dover realizzare un progetto per la modifica di impianti elettrici o altra tipologia o solo alla distribuzione degli arredi negli ambienti indicati ?

    R:

    Il servizio di supporto alla progettazione è descritto all'art. 10 del CSA. Per forniture di importo superiore a €. 10.000,00 oltre IVA potrà essere, tra l'altro, richiesta la "definizione dell'inserimento corretto degli arredi negli ambienti di lavoro". Ciò potrà richiedere, se necessario, anche lo studio delle oper impiantistiche per il corretto collegamento di quanto oggetto di fornitura ai punti di alimentazione impiantistica.

  • D:
    Nel CSA è richiesto "collegamenti degli apparati e delle attrezzature manovrabili elettricamente; 
              le opere impiantistiche necessarie a collegare le attrezzature che necessitano, per il loro funzionamento, di energia   elettrica, acqua e gas , e tutti i servizi connessi, specificatamente descritti nel seguito del presente Capitolato.
    Si chiede: la realizzazione di impianti per l'adduzione di acqua e gas è prevista in ambienti già anche se parzialmente predisposti, o potrà avvenire in ambienti mai utilizzati a tale scopo?
    Si chiede, inoltre: per la realizzazione di questi impianti è richiesto il rilascio di una specifica certificazione, o il possesso di certificazioneSOA nel caso anche di dover realizzare parziali lavori edili?
    
    R:

    E’ onere dell’aggiudicatario provvedere a realizzare tutte le opere impiantistiche necessarie per assicurare il corretto collegamento delle attrezzature che ne necessitano ai rispettivi punti di alimentazione impiantistica (allacciamenti idrici, scarichi, elettrici, gas, estrazione, dati, ecc.). Le attrezzature saranno installate, di norma, in locali predisposti. Per l’esecuzione di opere impiantistiche è richiesto il rilascio delle dichiarazioni di conformità prescritte dal D.M. 37/2008.

  • D:
    Nelle schede tecniche TAV . 08 per alcuni articoli viene richiesta la certificazione ISO 14001 del produttore . mentre in altri articoli questo campo risulta essere barrato con una linea (ad esempio la scheda 2 cassettiera) La certificazione non viene richiesta nei casi in cui è stata barrata? Considerato che alcuni prodotti sono realizzati da aziende sprovviste della certificazione sopracitat, si chiede di sapere se tale richiesta è considerata come requisito minimo di partecipazione (tassativa a pena di esclusione) oppure requisito qualitativo (punteggio in più per il partecipante). E se in subordine tale requisito può essere sostituito se posseduto dal partecipante?
    R:

    A) Le schede riportate nell’allegato 8 sono composte da un format che riporta la descrizione del prodotto da offrire ed una serie di indicazioni, quali marca e modello, caratteristiche tecniche, certificazioni riferite al prodotto, certificazioni riferite al fornitore e produttore, certificazioni ecologiche, ed altre informazioni ritenute utili. Alcune schede (ed in particolare quelle recanti i n.1-3, 11-17, 20, 37-53, 55-59, 61-62, 65-67, 71, 79, 85-87, 89-91, 94-101, 106-107, 113-116, 118-120, 128-131, 133-142), per meri refusi di stampa, riportano una barratura in corrispondenza di alcune definizioni (EN ISO 14001; CLASSE). Tali barrature sono involontarie e non stanno ad indicare il venir meno di un requisito minimo. Invece, il possesso o meno delle certificazioni riportate nelle schede formerà esclusivamente oggetto di valutazione tecnica, sulla base dei criteri motivazionali previsti nel disciplinare di gara (vedasi, in particolare, criterio EV 2 - “eventuali certificazioni dei prodotti, allegate alle schede tecniche descrittive”.).

  • D:
    Nelle schede tecniche TAV.08 per alcuni articoli viene richiesta la certificazione di reazione al fuoco classe 1. ma in alcuni casi , ad esmpio la scheda n. 1 nella descrizione del prodotto richiede la certificazione di reazione al fuoco classe 1, mentre nel campo dove indicare gli estremi di tale certificazione risulta essere barrato con una linea .Quindi quale delle due?
    Nelle schede delle poltrone dalla n. 11 a seguireil requisito della classe di reazione al fuoco  in Classe 1IM non richiesto nella descrizione viene barrato anche nel campo della Certificazione. Nel caso specifico trattandosi di poltrone il requisito della omologazione ministeriale in classe 1 IM è generalmente ritenuto indispensabile. Le poltrone devono essere omoklogate in classe 1IM oppure no?
    R:

    Come prescritto dalle vigenti norme di prevenzione incendi applicabili all’attività universitaria, le forniture realizzate con materiali combustibili dovranno essere sempre almeno di classe 1 (o equivalente) di reazione al fuoco. Le forniture imbottite (poltrone, sedie, ecc.) dovranno essere dotate di certificazione di reazione al fuoco 1IM

  • D:
    La scheda n. 21 Arredi per aule universitarie richiede di offrire: 
    “Fornitura e posa in opera di pedana per rialzo cattedra realizzata con una struttura portante idonea a sostenere un carico equivalente a folla compatta. Avrà caratteristiche simili ai pavimenti flottanti. Realizzata con telaio metallico. Fori laterali e superiori per passaggio cavi. Piano di calpestio con supporto adeguato ed in classe 1 di reazione al fuoco con finitura come il pavimento. Rivestimento frontale come il piano di calpestio, bordi in alluminio anodizzato, 2 gradini e rampa per disabili. Dimensioni come da lista categorie di fornitura”
    
    Non avendo trovato, tra tutti i documenti di gara la predetta lista, si prega di indicare le predette misure o autorizzare ad inserire il prezzo a metro quadrato
    R:

    La descrizione della scheda n.21 dell'elaborato "Tav.08 Schede tecniche descrittive" è sostituita dalla seguente.
    “Fornitura e posa in opera di pedana per rialzo cattedra realizzata con una struttura portante idonea a sostenere un carico equivalente a folla compatta. Avrà caratteristiche simili ai pavimenti flottanti. Realizzata con telaio metallico. Fori laterali e superiori per passaggio cavi. Piano di calpestio con supporto adeguato ed in classe 1 di reazione al fuoco con finitura come il pavimento. Rivestimento frontale come il piano di calpestio, bordi in alluminio anodizzato, 2 gradini e rampa per disabili.
    Unità di misura: mq (metro quadrato).

Identificativo Gara: 14931

  • Identificativo Lotto: 15556
    CIG: 69091635AC
    Oggetto: ACCORDO QUADRO PER LA FORNITURA DI ARREDI E ATTREZZATURE PER LE NECESSITA’ DELLE STRUTTURE DIDATTICHE DELL’UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI MESSINA
    Data inizio:
    Data fine:
    Modalità: 01-PROCEDURA APERTA
    Ragione sociale: