Accordi di cooperazione

Gli accordi di cooperazione sono degli atti che formalizzano e regolano i rapporti di UniME con altre Università e/o Istituzioni di Istruzione Superiore di altri Paesi. Gli accordi definiscono le attività di mobilità e di ricerca, gli aspetti finanziari e la durata del rapporto.
Gli accordi di cooperazione vengono attivati su proposta di un docente strutturato dell’Ateneo ovvero su proposta da parte di altra Università/Istituzione di Istruzione Superiore di un altro paese. Possono essere preceduti da un Memorandum of Understanding (MoU), cioè Dichiarazioni di interesse preliminari alla conclusione dell'Accordo vero e proprio.

TIPOLOGIA DI ACCORDI
Le principali tipologie di accordi sono:

  • Accordo-quadro di cooperazione: documento in cui si esprime la generica volontà delle Parti contraenti a collaborare, rinviando la definizione delle modalità operative di tale collaborazione a protocolli aggiuntivi che verranno conclusi successivamente. In calce alla presente pagina è disponibile il format di accordo-quadro di UniMe adottato dal Senato accademico nella versione italiana, francese e inglese.
  • Accordo specifico: accordo di cooperazione avente per oggetto un particolare settore scientifico e che prevede, generalmente, un impegno concreto delle Parti per la realzizazione delle attività previste (ad es. attività di mobilità internazionale). Il testo del documento verrà elaborato sulla base delle esigenze del/dei richiedenti.
  • Protocollo aggiuntivo:  documento integrativo di un accordo-quadro di cooperazione, adottato per regolare lo svolgimento di attività specifiche quali, ad esempio, la mobilità di docenti e/o studenti (al di fuori del programma Erasmus+). Il testo del documento verrà elaborato sulla base delle esigenze del/dei richiedenti.

L‘iter di approvazione di un Accordo-quadro di cooperazione prevede le seguenti azioni:

  • concordare il testo con il Partner straniero sulla base dello schema-tipo di UniME;
  • presentare all’Unità operativa Cooperazione Internazionale e studenti stranieri (UCI) – Unità organizzativa Relazioni Internazionali – il modulo di istanza (All. 1) avvio procedura  tramite il sistema di protocollo informatico Titulus.

Nel caso di adozione di un accordo specifico/protocollo aggiuntivo è necessario:

  • sottoporre il testo dell’accordo all’approvazione del Consiglio della struttura proponente (Dipartimento,  Centro autonomo ,etc.).
  • presentare all’UCI il modulo istanza (All. 1) avvio procedura tramite il sistema di protocollo informatico Titulus.
  • allegare alla summenzionata istanza la delibera di approvazione del Consiglio della struttura proponente.

Una volta completate le procedure di firma dell’Accordo da parte di entrambe le Istituzioni, una copia in originale verrà depositata presso l'UCI

Di seguito è riporatto l'elenco di tutti gli accordi di cooperazione stipulati dall’Università di Messina.

Per ulteriori informazioni contattare:
Unità Operativa Cooperazione Internazionale e Studenti Stranieri - cooperazione@unime.it
Dr.ssa Clementina Trischitta
Dr.ssa R. Elvira Millemaggi

 

Ultima modifica: Mar, 10/01/2017 - 11:18